Zalando lancia la prima collezione di moda adattiva

La piattaforma tedesca ha messo sul mercato – attraverso i suoi marchi privati – oltre 140 capi e accessori che rispondono alle esigenze delle persone disabili

Centoquaranta look per andare incontro alle esigenze delle persone disabili. Con una nuova collezione che coinvolge in modo trasversale i propri brand – Zign, Pier One, Anna Field, Yourturn e Even&Odd – Zalando ha fatto un passo importante nel settore della cosiddetta “moda adattiva”: abbigliamento, calzature e accessori progettati intenzionalmente per essere accessibili alle persone con disabilità permanenti o temporanee.

In vendita in 25 mercati, la collezione include capi e accessori per uomo e donna realizzati dopo un’estesa ricerca per comprendere al meglio le esigenze dei clienti con disabilità che secondo l’Oms in Europa riguardano un cittadino su cinque. A seguito di questa analisi qualitativa e quantitativa , e in collaborazione con l’agenzia creativa All is for All, specializzata nell’aiutare i brand a essere accessibili alle persone con disabilità, sono nati modelli ideati per l’uso della sedia a rotelle, tessuti liberi da sollecitazioni sensoriali, capi dotati di chiusura facilitata e modelli che si adattano a protesi o bendaggi.

Per arricchire la propria offerta “adaptive”, la piattaforma tedesca metterà in vendita in nove mercati – tra cui l’Italia – anche la collezione Adaptive firmata Tommy Hilfiger. Il brand americano è stato tra i primi a investire in questo segmento, creando la prima collezione adaptive per bambini nel 2016 e per adulti nel 2017.

«La nostra visione è quella di essere il punto di partenza per una moda accogliente per tutti. Vediamo una lacuna nel mercato della moda: trovare abiti di moda adattiva rappresenta ancora una sfida per chi ha una disabilità – spiega Sara Diez, vicepresident Category Women and Private Labels di Zalando -. Grazie all’introduzione di collezioni adattive con i nostri marchi privati e della collezione Tommy Hilfiger Adaptive per i nostri clienti, speriamo di contribuire a risolvere questa sfida e di offrire in un unico luogo una selezione variegata di capi di moda adattiva, con prezzi e taglie di vario tipo. Vogliamo imparare dalle persone disabili e ispirare i nostri partner, in modo da poter continuare a costruire insieme un’esperienza piacevole per i nostri clienti con disabilità e rendere la moda ancora più inclusiva».

Al lancio dei capi Zalando ha affiancato quello di un adaptive fashion hub (che consiste in una sezione dedicata e in un’etichetta che contrassegna i capi adattivi) pensato per aiutare le persone disabili nell’esplorare l’assortimento dei capi dedicati, strutturando quindi una customer experience improntata alla semplicità e all’immediatezza.